Itinerari per gruppi

Itinerari fuori porta

Il Parco della Favorita

Nel 1995 la Regione Siciliana ha istituito la Riserva Naturale Orientata del Monte Pellegrino e del Parco della Favorita. Le ragioni di questo riconoscimento sono molteplici: sopravvivono qui piante tipiche della macchia mediterranea, in primavera vi fioriscono specie endemiche di orchidee, qui nidificano diversi rapaci. Il Parco, polmone verde della città, e’ attraversato da una strada che un tempo serviva per il lento passeggio delle carrozze, e che oggi è diventata veloce arteria di collegamento fra il centro città e la zona balneare di Mondello. Numerosi sentieri sono a disposizione di chi ha voglia di trascorrere qualche ora all’aria aperta camminando o andando in bicicletta, per raggiungere un Ulivo millenario piuttosto che la Fontana d’Ercole o ancora un singolare edificio in stile cinese che il re Ferdinando di Borbone, in fuga da Napoli, volle all’interno della riserva di caccia cui dobbiamo l’esistenza del Parco.

 

Informazioni

Inizio del percorso:

Largo Antonio Sellerio

Durata:

intera giornata (8 ore)

Fine del percorso:

Casina Cinese

Modalità:

a piedi e con un mezzo di trasporto pubblico; per la seconda parte della giornata  in bicicletta (eventualmente noleggiabile) o, in caso di cattivo tempo, con un mezzo di trasporto pubblico o privato.

Costo del servizio guida:

intera giornata € 300,00

Costi aggiuntivi:

• Eventuale noleggio della bicicletta, eventuale picnic

 

Difficoltà:

media: percorso a piedi in discesa con dislivello di circa 400 m su rampe lastricate della durata di circa 1 ora; percorso in bicicletta della durata di circa mezz’ora all’andata e circa mezz’ora al ritorno da svolgersi interamente in piano.

Note:

questo programma può essere svolto con min. 10 persone e con buone condizioni atmosferiche. Nel caso di cattivo tempo, a seconda delle disponibilità del gruppo, ci si avvarrà di un mezzo di trasporto pubblico o privato.

Vedi anche

Nel cuore della città

Palermo rinasce: il Palazzo Butera alla Kalsa

Palermo rinasce! Dopo le devastazioni della seconda guerra mondiale e decenni di abbandono Palermo vive una nuova felice stagione. Nel corso degli ultimi trent’anni centinaia di cantieri di...
Scopri

Itinerari fuori porta

Monreale e il monte Caputo

Nel 1174 il re normanno Guglielmo II trasferì la propria residenza dal Palazzo Reale di Palermo sul pendio del Monte Caputo, alcuni chilometri fuori dalle mura della capitale del regno, fondando...
Scopri

    Richiesta prenotazione

    Grazie per il tuo interesse

    Ti chiediamo di farci avere delle informazioni necessarie per poterti ricontattare ed altre, facoltative, utili per organizzare al meglio il tuo itinerario a Palermo con noi.

    Riceverai al più presto una nostra mail al tuo indirizzo di posta elettronica.

    Close